Collezione

August Macke

nato a Meschede (Westfalia) il 3/1/1887
deceduto a Perthes-lès-Hurlus (Francia) il 26/9/1914

Cresce come figlio di un ingegnere e imprenditore edile a Colonia; dal 1897 frequenta un liceo classico a Colonia, dopo il trasloco nel 1900 un liceo scientifico a Bonn. Dal 1904 al 1906 studia alla Reale Accademia delle Belle Arti di Bonn, contemporaneamente dal 1905 alla Scuola di Arti Applicate a Düsseldorf; allievo tra l’altro di Fritz Helmuth Ehmcke.
Nel 1906 disegna scenografie per un allestimento di Macbeth del Schauspielhaus (Teatro) di Düsseldorf per la sua amicizia con i direttori artistici Herbert Eulenberg e Wilhelm Schmidtbonn. Nel 1907 è colpito a Parigi dall’impressionismo, negli anni 1907/08 è allievo della scuola d’arte privata di Lovis Corinth a Berlino; viaggio in Italia e secondo soggiorno a Parigi. Nel 1908 fa un anno di servizio di leva. Nell’ottobre del 1909 sposa la figlia di fabbricanti Elisabeth Gerhardt, amica e modella preferita già dal 1903; i figli Walter e Wolfgang nascono rispettivamente nel 1910 e nel 1913.
Nel 1910 ha contatto con Franz Marc al Tegernsee (Lago di Tegern), nonché con Wassily Kandinsky e la «Nuova Associazione di Artisti di Monaco» (a partire dal 1911 sotto il nome di «Der Blaue Reiter»; partecipa alle loro mostre ed è anche presente nell’almanacco «Der Blaue Reiter» con testi e dipinti. In seguito alla conoscenza di Robert Delauny a Parigi è colpito dal cubismo e dal futurismo; nel 1913 soggiorna per diversi mesi a Hilterfingen sul Lago di Thun (Svizzera). Partecipazione a esposizioni a Dresda, Berlino, Bonn («Espressionisti Renani»); nel 1914 intraprende un viaggio in Tunisia con Paul Klee e Louis René Moilliet, durante il quale nasce una serie dei suoi più importanti acquerelli. August Macke cade da ufficiale all’inizio della Grande Guerra sul fronte occidentale.
© Kulturstiftung Kurt und Barbara Alten


Addormentata sul divano | 1911 | acquerello su matita su carta su cartone | 62 × 49.3 cm | FKBA 24