Prossimi eventi

Scrivere al museo

Atelier di scrittura creativa

Sabato 24 novembre 2018, dalle ore 14.00 alle ore 17.00, Museo Castello San Materno, Ascona

Vi piacerebbe visitare un museo non solo guardando, ma anche ascoltando la melodia delle opere, prima di lasciarvi ispirare dalla vostra creatività? Sarà l’amicizia il tema di questo atelier di scrittura che si tiene al Museo Castello San Materno di Ascona in occasione della mostra Marianne Werefkin e Anna Iduna Zehnder. Un’amicizia al femminile. La mostra, basata su una selezione di opere della Fondazione Marianne Werefkin e della Collezione del Comune di Ascona, intende ricordare l’amicizia che ha legato le due artiste nel corso della loro permanenza ad Ascona. Quanto Anna Iduna Zehnder rimanga colpita dalla personalità di Marianne Werefkin è testimoniato da alcune righe annotate nel suo diario: “Ha qualcosa di profondamente cicatrizzato in sé, le cicatrici del coraggio, qualcosa di selvaggio, l’indomabile di un fiume, che si alimenta da una fonte sana e profonda."

L’obiettivo dell'atelier è quello di far emergere il proprio sentire, la propria visione dell’amicizia, attraverso il linguaggio scritto, traendo ispirazione dalle opere esposte.

Animato da Anne-Lise Ravey
Prezzo: Fr. 30.- per persona
Posti limitati

Formulario di iscrizione
Iscrizione obbligatoria entro martedì 20 novembre: si prega di compilare il formulario e di mandarlo per posta o per email a museo@ascona.ch; oppure contattateci per telefono allo 091 759 81 40.

Gita culturale al MUDEC-Museo delle Culture di Milano

Domenica 2 dicembre 2018, viaggio in pullman: alle ore 8.30 dall'autosilo comunale di Ascona / alle ore 9.15 dal parcheggio in Strada dala Curona/Strada da Pambi, accanto alla Chiesa San Pietro di Pambio, presso lo svincolo autostradale di Lugano Sud / alle ore 9.35 dalla stazione di servizio Piccadilly in via San Gottardo 13 a Balerna

Visita guidata (ore 10.50) alla mostra The Art of Banksy. A visual protest, a cura di Gianni Mercurio. Un progetto espositivo che per la prima volta raccoglie in un unico luogo pubblico più di 70 lavori dell’artista inglese. Oltre ai dipinti, alle sculture e ai prints, si potranno vedere oggetti, fotografie e video che raccontano, attraverso uno sguardo retrospettivo, l’opera e il pensiero di Banksy. Artista e writer inglese la cui identità rimane tuttora nascosta, Banksy è considerato uno dei maggiori esponenti di street art contemporanea. Le sue opere sono spesso connotate da uno sfondo satirico e trattano argomenti universali della politica, della cultura e dell'etica. L’alone di mistero, che per scelta e per necessità si autoalimenta quando si parla della figura di Banksy, lo fa diventare un vero e proprio mito dei nostri tempi. Il MUDEC-Museo delle Culture di Milano per la prima volta in assoluto presenta una mostra personale sull’artista inglese che non ha mai svelato la sua identità. Peraltro, la mostra non è stata autorizzata dall’artista, in nessun modo.

Sempre al MUDEC, per chi lo vorrà, si potrà visitare la mostra Paul Klee. Alle origini dell’arte, per la quale il nostro Museo Comunale ha prestato l’opera di Klee, La casa rossa del 1913. La mostra, a cura di Michele Dantini e Raffaella Resch , presenta un’ampia selezione di opere di Klee sul tema del “primitivismo”. I curatori della mostra hanno inteso il concetto di “primitivismo” in modo ampio, includendo pertanto sia le epoche preclassiche dell’arte occidentale (come l’Egitto faraonico), sia quelle, allora considerate “barbariche” o “decadenti”, dell’arte tardo-antica, paleocristiana e copta dell’Alto Medioevo; sia infine quella africana, oceanica e amerindiana.

Come di consueto, vi sarà la possibilità di trascorrere liberamente alcune ore a Milano, in zona Duomo. Per il rientro, l'arrivo ad Ascona è previsto al più tardi alle ore 18.30.

Per la prenotazione della visita guidata è obbligatoria l’iscrizione entro e non oltre domenica 18 novembre: museo@ascona.ch; tel. 091 759 81 40.
Costi: 30 Fr./persona per i soci; 45 Fr./persona per i non soci, comprensivi del viaggio in pullman, della visita guidata e dell’entrata al museo.

Festa di Natale al Museo Castello San Materno

Mercoledì 12 dicembre 2018, ore 18.00, Museo Castello San Materno, Ascona

Come da tradizione, anche per quest’anno si è pensato di organizzare un nostro conviviale incontro al Museo Castello San Materno per scambiarci gli auguri prima delle feste natalizie. Ma sarà anche l’occasione per potere vedere la mostra Marianne Werefkin e Anna Iduna Zehnder. Un’amicizia al femminile, che concluderà la stagione espositiva dell’anno. La mostra, con una trentina di opere, intende testimoniare la profonda amicizia che è intercorsa tra la famosa artista russa Marianne Werefkin (1860-1938) e la dottoressa antroposofa e artista argoviese, Anna Iduna Zehnder (1877-1955) che, incontratesi ad Ascona nel 1919, non si sarebbero più perse di vista, condividendo nell’arte come nella vita una concezione mistica quanto terapeutica dell’arte.
Verrà inoltre presentato il programma 2019 dei Musei di Ascona.
Seguirà un rinfresco.
Iscrizione gradita entro lunedì 10 dicembre: museo@ascona.ch; tel. 091 759 81 40.

Gita culturale alla Fondation Beyeler a Riehen (Basilea)

Sabato 23 febbraio 2019,

Dalle ore 15 alle 16 visita guidata alla mostra Der frühe Picasso. Blaue und rosa Periode (Il primo Picasso. Il periodo blu e rosa), a cura di Raphaël Bouvier. La mostra – finora la più importante nella storia della Fondation Beyeler – si prospetta tra i maggiori eventi culturali del 2019 in Europa. Tra le circa 80 opere (dipinti e sculture) esposte, figurano capolavori tra i più celebri al mondo, raramente concessi in prestito, provenienti dai più importanti musei di Europa, Stati Uniti, Canada, Russia, Cina e Giappone. La mostra è organizzata in collaborazione con il Musée National Picasso e il Musée d’Orsay di Parigi, sede di una prima tappa leggermente modificata.
Articolata in maniera cronologica, la mostra si concentra sul periodo, tra il 1901 e il 1906, che segna l’inizio della carriera artistica di Picasso, incentrata sulla figura umana. I lavori del cosiddetto “periodo blu e rosa”, creati tra la Spagna e la Francia, toccano temi esistenziali e universali, quali la vita, l’amore, la sessualità, il destino e la morte, che si incarnano nelle figure di giovani uomini e donne di una bellezza delicata, così come in bambini e anziani, segnati dalla vita, che evocano sentimenti di felicità e gioia, ma anche di solitudine e melanconia. È la prima volta che in Europa viene presentato un ventaglio di tale densità e qualità di opere di questo periodo così importante , opere che per Picasso sono state le pietre miliari per la sua massima celebrità.

Seguirà il programma dettagliato della giornata.
Per la prenotazione della visita guidata è obbligatoria l’iscrizione entro martedì 22 gennaio (il numero massimo dei partecipanti è limitato a 20 persone): museo@ascona.ch; tel. 091 759 81 40.
Costo massimo di CHF 100/persona comprensivo del viaggio, della visita guidata e del biglietto di entrata. All’iscrizione vi preghiamo di comunicarci se siete in possesso di un abbonamento per i mezzi pubblici, al fine di valutare il viaggio in pullman o in treno.

Vai al sito del
Museo Comunale
d'Arte Moderna