Associazione Amici del Museo di Ascona (AAMA)

Statuto dell'associazione

A. GENERALITÀ. NOME, SEDE E SCOPO

Art. 1
Nome
Con l’appellativo “Associazione Amici del Museo di Ascona” (AAMA) è costituita un’Associazione retta dal presente statuto, senza scopo di lucro ai sensi del art. 60 e ss del Codice Civile Svizzero (CCS).

Art.2
Sede
L’Associazione ha sede presso il Museo Comunale d’Arte Moderna di Ascona, in Via Borgo 34, 6612 Ascona.

Art.3
Scopo
L’Associazione ha i seguenti scopi:
1. promuovere e divulgare conoscenze artistiche, scientifiche e culturali tra soci e simpatizzanti;
2. promuovere e valorizzare il patrimonio artistico del Museo e del territorio;
3. promuovere la raccolta fondi per l’acquisto di opere e documenti e per restauri, con lo scopo di tutelare la salvaguardia del patrimonio artistico del Borgo e del territorio;
4. sostenere le attività del Museo sia in Svizzera che all’estero;
5. incoraggiare gli scambi di conoscenze ed esperienze tra le istituzioni museali e culturali, sia Svizzere che estere;
6. sviluppare relazioni con collezionisti, amatori, sponsor e mecenati.

B. SOCI

Art.4
Membri
L’Associazione si compone di:
1. soci (ie) fondatori (trici);
2. soci (ie) individuali;
3. soci (ie) collettivi (e) e sostenitori (trici) aziendali.

Art.5
Fondatori
Sono soci (ie) fondatori (trici):
1. il dr. Med. Luca Pissoglio, Capo Dicastero Cultura del Comune di Ascona;
2. la dott.ssa Mara Folini, direttrice del Museo Comunale d’Arte Moderna di Ascona
3. l’avv. Rachele Allidi Tresoldi, Ascona
4. il signor Urs Ris, Ascona
5. la signora Annette Korolnik-Andersch, Carona

Art.6
Individuali
Sono soci (ie) individuali coloro che aderiscono agli scopi dell’Associazione e che sono in regola con il contributo sociale.

Art.7
Collettivi
Sono soci (ie) collettivi (e) le personalità giuridiche di diritto pubblico o privato che aderiscono agli scopi dell’Associazione e che sono in regola con il contributo sociale.

C. ORGANIZZAZIONE

Art.8
Organi
Gli organi dell’Associazione sono:
1. l’assemblea generale dei soci;
2. il Comitato;
3. i revisori dei conti.

D. L’ASSEMBLEA GENERALE DEI SOCI

Art.9
Assemblea
Compongono l’assemblea tutti i soci dell’Associazione e precisamente i soci fondatori, i soci individuali e i rappresentanti dei soci collettivi. Ogni socio fondatore, individuale o collettivo, ha diritto a un voto.

Supplenza
Chi non può partecipare all’assemblea generale, può farsi rappresentare da un altro socio (ia) tramite una procura scritta.

Ordinaria
L’assemblea può essere ordinaria o straordinaria. L’assemblea ordinaria è convocata normalmente una volta all’anno. La data viene stabilita dal comitato che informa i soci, per iscritto o per posta elettronica, entro la fine del mese di giugno.

Straordinaria
Assemblee generali straordinarie possono essere convocate in ogni tempo dal Comitato, su richiesta scritta e motivata di almeno 1/10 dei soci. Il Comitato è tenuto a inviare la convocazione per un’assemblea straordinaria entro 15 giorni dalla richiesta. La richiesta deve contenere una proposta di ordine del giorno.

Proposte
Il Comitato è competente per l’organizzazione delle assemblee ordinarie e straordinarie. I soci possono sottomettere al Comitato delle proposte, per iscritto, fino ad almeno 10 giorni prima del giorno di convocazione dell’assemblea generale annuale.

Art. 10
L’assemblea, sia ordinaria che straordinaria, è validamente costituita qualunque sia il numero dei soci presenti ed è presieduta da un presidente scelto dalla stessa. Essa è convocata mediante avviso, spedito ai soci per posta ordinaria o elettronica, di almeno 30 giorni prima, e contiene le questioni che rientrano nell’ordine del giorno. Le decisioni dell’assemblea sono prese a maggioranza dei voti dei presenti. Su richiesta, di almeno 1/3 dei presenti, una decisione può essere presa anche a scrutinio segreto. Hanno diritto di voto i soci in regola con i contributi sociali.

Art. 11
Competenze

Sono competenze inalienabili dell’assemblea:
a) l’approvazione e la modifica dello statuto;
b) la nomina e la revoca del comitato e del presidente;
c) la nomina e la revoca dei revisori contabili;
d) l’approvazione dei conti annuali e lo scarico al comitato e ai revisori;
e) la determinazione della quota dei contributi sociali;
f) l’espulsione dei soci;
g) tutte le decisioni che il presente statuto o la legge non deferiscono a un altro organo.

E. IL COMITATO

Art. 12
Presidente
Il Comitato è nominato ogni 2 anni dall’assemblea generale ed è composto da 3 a 5 membri. L’assemblea nomina il presidente fra i membri del Comitato eletto. Il primo Comitato ed il primo presidente sono nominati dall’assemblea costituente composta dai soci fondatori. Il mandato del primo Comitato e del primo presidente dura fino al 31 dicembre 2012. In seguito il Comitato e il presidente restano in carica 2 anni e sono rieleggibili. Membro di diritto è il Capo Dicastero Cultura del Comune di Ascona e il Direttore del Museo Comunale d’Arte Moderna di Ascona.

Art. 13
Convocazione
Il Comitato è convocato dal presidente ogni qualvolta lo riterrà opportuno, di regola una volta ogni 3 mesi o su richiesta scritta e motivata di almeno 2 suoi membri. Esso può validamente deliberare a maggioranza, con la presenza di almeno 2 membri.

Art. 14
Coordinamento
Il Comitato dirige l’Associazione, prende le decisioni sugli affari correnti della medesima e si occupa di coordinare tutte le attività dell’Associazione. Il Comitato deve aggiornare regolarmente i soci dell’Associazione sulla situazione della Associazione.

Art. 15
Validità degli atti
Il presidente rappresenta l’Associazione con firma collettiva a 2, abbinata a quella di un altro membro del Comitato.

F. REVISORI DEI CONTI

Art. 16
La contabilità finanziaria deve essere revisionata dal Capo dei servizi finanziari del Comune.

G. SOCIETARIATO

Art. 17
Il Comitato delibera sulle domande di ammissione all’Associazione. Nel caso in cui una domanda non fosse accolta, il Comitato non è tenuto a comunicare le ragioni all’interessato. L’interessato può chiedere che la sua domanda d’ammissione venga portata in assemblea generale per una decisione definitiva.

Art.18
Le dimissioni dall’Associazione devono essere presentate per iscritto entro il 30 giugno e hanno effetto dal 1° gennaio successivo. I soci dimissionari perdono ogni diritto sul patrimonio societario. I soci che non hanno dimissionato per iscritto, si ritengono confermati a tutti gli effetti.

Art. 19
Il Comitato può per motivi gravi procedere all’espulsione di un membro dell’Associazione. La procedura di espulsione deve garantirgli i diritti della difesa:
- essere informato dei fatti che gli sono contestati, un mese prima della riunione dove deve essere votata l’interpellanza/istanza a suo carico;
- possibilità di farsi assistere da un altro membro dell’Associazione;
- proposta dell’espulsione con una maggioranza dei 2/3 del comitato;
- la decisone finale sulla proposta d’espulsione spetta all’assemblea generale. I soci espulsi perdono ogni diritto sul patrimonio societario.

H. DISPOSIZIONI FINANZIARIE

Art. 20
I conti vengono chiusi il 31 dicembre di ogni anno.

Art. 21
La quota sociale annua, secondo la categoria di socio, deve essere versata entro il 1 marzo di ogni anno. I soci fondatori sono esenti dal pagamento della quota sociale. L’Assemblea può modificare tale importo. I soci non sono responsabili dei debiti dell’associazione.

I. SCIOGLIMENTO

Art. 22
Lo scioglimento dell’Associazione deve essere presentato nell’ordine del giorno e può essere deciso dall’assemblea a maggioranza dei 3/4 dei soci iscritti all’Associazione. Deciso lo scioglimento verrà predisposto un inventario e il patrimonio sarà destinato in base alla decisione presa da un’ulteriore assemblea, convocata dal Comitato uscente in data successiva, ed entro i sei mesi dalla data della decisione di scioglimento.

L. APPROVAZIONE

Art. 23
I presenti statuti, approvati dall’assemblea generale costitutiva del 1 marzo 2012 entrano immediatamente in vigore. Con l’approvazione degli statuti e l’elezione del comitato, l’Associazione è da ritenere formata a tutti gli effetti e ha capacità di delibera.

Per l’Associazione degli Amici del Museo di Ascona
Dr. Med. Luca Pissoglio
Dott.ssa Mara Folini Ceccarelli
Avv. Rachele Allidi Tresoldi
Sig. Urs Ris
Sig.ra Annette Korolnik-Andersch

Vai al sito del
Museo Castello
San Materno